fbpx

Blog e News

Stai cercando consigli per comprare casa? Scopri i segreti che nessuno ti ha mai detto

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

È ancora tempo di affari per chi non avesse approfittato delle straordinarie condizioni che il mercato dei mutui offre ormai da oltre un anno a questa parte. Su durate medie di 20 anni, i tassi fissi partono da un minimo storico dell’1,65% nominale e dell’1,86% effettivo, mentre il variabile, se gestito online, riserva un tasso minimo dello 0,64% e Taeg allo 0,77%.

Determinante in questa corsa al ribasso il mutato atteggiamento delle banche, che in un’opera lenta di fidelizzazione del cliente sono disposte a marginare meno riservandosi spread sempre più competitivi.

Fondamentale per scegliere bene, è prendersi un minimo di tempo per informarsi e raccogliere tutti i dati necessari per arrivare a richiedere un finanziamento con le idee chiare.
Un aiuto importante è fornito dal comparatore online numero uno in Italia: come scritto in un nostro precedente articolo, su MutuiOnline.it è possibile consultare le guide utili per conoscere tutti gli aspetti di un mutuo e non sottostimare il costo dell’operazione.
Non basta infatti calcolare il prezzo dell’immobile, ma vanno aggiunte le imposte, le spese notarili e le eventuali provvigioni per l’intermediario che ha seguito la compravendita. Sulle imposte, diamo un dettaglio nella guida dedicata.

Solitamente nei contratti preliminari è prevista una caparra confirmatoria con cui l’acquirente s’impegna a dare al venditore una somma di denaro che ha un duplice valore e significato, come anticipo sul prezzo concordato e risarcimento in caso di inadempienza.
Inoltre, prima di scegliere l’immobile è sempre opportuno cercare di quantificare le spese fisse da sostenere, una volta diventati proprietari. Facciamo riferimento in modo particolare alle spese condominiali e anche ad eventuali spese straordinarie. Non va assolutamente dimenticato, infatti, che le case richiedono manutenzione, anche per le parti comuni (facciata, antenna, ascensore, ecc.).

Una volta che si è raccolte tutte le informazioni utili, allora si può procedere con una comparazione delle offerte sul mercato, operazione che porterà via pochi minuti visto che un sistema come quello presente su portali web come ad esempio MutuiOnline.it lo farà per conto nostro.

Chiudi il menu