La formazione di muffa sulle pareti è un problema tipico delle “case tradizionali” con una struttura muraria classica. Tali costruzioni presentano delle “falle” in cui può infiltrarsi il freddo: i cosiddetti ponti termici. I punti freddi (travi, pilastri ecc.), a contatto con l’umidità dell’aria prodotta negli ambienti, generano la formazione di condensa e muffa.  Il problema è più visibile nelle case degli ultimi 30 anni in cui sono state installate finestre a chiusura ermetica. Nelle case più vecchie il problema è assente o meno evidente grazie agli spifferi che passano dalle finestre o dalle porte. Gli spifferi, infatti, permettono un ricambio continuo dell’aria e un abbassamento del tasso di umidità.

Gli spifferi sono l’unica soluzione per la muffa sulle pareti?

Lo spiffero non è però una soluzione in quanto, pur ventilando, comporta una forte dispersione termica. La conseguenza è una maggiore spesa per riscaldamento e, soprattutto, zero comfort con case fredde e correnti d’aria dannose.

L’unica soluzione è quella di costruire abitazioni in cui:

  • non siano presenti punti freddi, causa di muffa e condensa;
  • non siano presenti spifferi, causa di una spesa per riscaldamento maggiore;
  • sia garantito un ricambio d’aria efficiente.

Tutto questo si traduce in una CasaClima, ovvero costruzioni con un perfetto isolamento termico ed un ricambio d’aria continuo grazie alla ventilazione meccanica, per una totale assenza di muffa sulle pareti e condensa .

Scarica la Guida all’Acquisto

Puoi scaricare la nuova Guida all’Acquisto Saggini, uno strumento indispensabile dove troverai le principali considerazioni e valutazioni utili all’acquisto.

Sarai in grado di distinguere una vera casa di qualità da quelle che ti vengono presentate come tali, saprai quali documenti richiedere al costruttore a garanzia della casa che stai acquistando e conoscerai i diritti che ti spettano al momento dell’acquisto.